Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2019

Window dressing (azioni-borsa-finanza)

Window dressing è il fenomeno secondo il quale i gestori dei fondi comuni tendono, poco prima della fine del periodo nel quale devono essere comunicate le posizioni di portafoglio, ad acquistare i titoli più in voga in modo che vengano mostrate le azioni con il miglior rendimento da inizio anno.
Ti potrebbe interessare anche:
January effect (azioni-borsa-finanza)

January effect (azioni-borsa-finanza)

Il january effect si riferisce ad un'anomalia di mercato che porta a rendimenti superiori alla media annuale nel mese di gennaio. Un  motivo che potrebbe spiegare il january effect è che in dicembre molti investitori decidono di chiudere le posizioni in perdita per compensare le plusvalenze generate nel corso dell'anno, per poi riacquistare i titoli nel mese di gennaio, aumentandone i prezzi.

Ti potrebbe interessare anche:

Window dressing (azioni-borsa-finanza)

Required amount (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il required amount è l'ammontare necessario per pagare gli interessi o il capitale ai detentori delle tranche, qualora il flusso derivante dal pool di attivi cartolarizzati non sia sufficiente. Il required amount viene "coperto" dall'excess spread, se nonsocialized, e dalla liquidità tenuta dalla società veicolo per ovviare ad eventuali mancanze.
Ti potrebbe interessare anche:
Nonsocialized excess spread Excess spread

Principal waterfall (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il principal waterfall è la modalità con la quale viene distribuito il flusso del rimborso di capitale, generato dal pool di attivi cartolarizzati, tra le varie tranche. Un tradizionale schema di principal waterfall prevede che i primi flussi vengano distribuiti alle tranche senior, per poi passare alle tranche subordinate.
Ti potrebbe interessare anche:
Interest waterfall (cartolarizzazione)
Trigger event (cartolarizzazione)

Interest waterfall (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, l'interest waterfall è la modalità con la quale viene distribuito il flusso degli interessi, generato dal pool di attivi cartolarizzati, tra le varie tranche. Un tradizionale schema di interest waterfall prevede che i primi flussi vengano distribuiti alle tranche senior, per poi passare alle tranche subordinate.

Ti potrebbe interessare anche:

Principal waterfall (cartolarizzazione)
Trigger event (cartolarizzazione)


Early amortization period (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, l'early amortization period si ha quando accade un evento che mette a rischio il rimborso delle tranche. Nell'early amortization period tutti i rimborsi che del pool di attivi a garanzia vengono utilizzati per rimborsare, il prima possibile, i detentori delle tranche. 
Ti potrebbe interessare anche:
Revolving period (cartolarizzazione) Controlled amortization period (cartolarizzazione)

Controlled amortization period (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il controlled amortization period è il periodo nel quale i detentori delle tranche emesse a fronte della cartolarizzazione ricevono parte del rimborso del capitale degli attivi a garanzia, secondo il piano di ammortamento indicato nel prospetto. 
Ti potrebbe interessare anche:
Revolving period (cartolarizzazione)
Early amortization period (cartolarizzazione)

Revolving period (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il revolving period è il periodo iniziale nel quale i detentori delle tranche  emesse a fronte della cartolarizzazione ricevono solo gli interessi generati dagli attivi cartolarizzati, mentre gli eventuali rimborsi verrano reinvestiti in altri titoli a garanzia, a discrezione dello sponsor. Dato che il revolving period richiede la continua aggiunta di titoli a discrezione dello sponsor, è necessario che la società veicolo sia un master trust.
Ti potrebbe interessare anche:
Controlled amortization period (cartolarizzazione)
Early amortization period (cartolarizzazione) Master trust (cartolarizzazione)

Nonsocialized excess spread

Nella cartolarizzazione, il nonsocialized excess spread è l'excess spread di ciascuna tranche per coprire la propria allocazione di costi, default previsti e interessi. Il nonsocialized excess spread non è condiviso con le atre tranche ed è utilizzato nei nonsocialized master trust. 
Ti potrebbe interessare anche:
Excess spread
Socialized excess spread
Nonsocialized master trust (cartolarizzazione)

Socialized excess spread

Nella cartolarizzazione, il socialized excess spread è l'excess spread che viene allocato alle varie tranche in base alle esigenze di costi, default previsti e interessi. Il socialized excess spread è utilizzato nei socialized master trust. 
Ti potrebbe interessare anche:
Excess spread
Nonsocialized excess spread Socialized master trust (cartolarizzazione)

Socialized master trust (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il socialized master trust è la struttura della società veicolo dove i flussi di cassa sono allocati in base alle esigenze di costi, default previsti e interessi di ciascuna tranche, e non a priori.
Ti potrebbe interessare anche:
Master trust (cartolarizzazione)
Nonsocialized master trust (cartolarizzazione)
Socialized excess spread

Nonsocialized master trust (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il nonsocialized master trust è la struttura della società veicolo dove i flussi di cassa sono allocati pro-rata a ciascuna tranche in modo che ognuna di essa possa coprire la propria allocazione di costi, default previsti e interessi.
Ti potrebbe interessare anche:
Master trust (cartolarizzazione)
Nonsocialized excess spread
Socialized master trust (cartolarizzazione)

Master trust (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il master trust è la forma giuridica adottata dalla società veicolo per la cartolarizzazione  di un portafoglio dinamico di attivi, ovvero dove lo sponsor può aggiungere, a sua discrezione, nuovi crediti e prestiti al pool a garanzia.
Ti potrebbe interessare anche:
Discrete trust (cartolarizzazione)
Nonsocialized master trust (cartolarizzazione)
Socialized master trust (cartolarizzazione)

Seller's interest (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il seller's interest è la parte di attivo cartolarizzato contro la quale non è stataoemesso nessun titolo di debito. Nella struttura finanziaria della società veicolo, il seller's interest può essere visto come la componente di equity e conseguentemente come l'esposizione al rischio di credito degli attivi cartolarizzati da parte dell'istituto finanziario.

Early amortization (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, l'early amortization è l'estinzione anticipata di un titolo di debito garantito da attivi cartolarizzati. Gli eventi principali che causano l'early amortization sono il default dei titoli a garanzia o quando l'excess spread, la differenza tra il flusso di cassa generato dagli attivi a garanzia e il flusso di cassa pagato ai detentori dei titoli emessi a fronte degli attivi cartolarizzati, scende sotto una soglia predeterminata. 
Ti potrebbe interessare anche:
Excess spread

Rendimento annualizzato (annualized return)

Il rendimento annualizzato (annualized return) è il rendimento generato dall'investimento su un periodo temporale pari ad un anno. Il rendimento annualizzato (annualized return) permette di confrontare il rendimento di investimenti con diversi periodi temporali. 
Ti potrebbe interessare anche:
TWRR e MWRR Holding period return Absolute Return Total Return Rendimento medio (aritmetico)
Rendimento medio geometrico
Rendimento annualizzato (annualized return)

Rendimento medio geometrico

Il rendimento medio geometrico è il rendimento annuale composto del portafoglio, ovvero il rendimento annuale che si ottiene reinvestendo ogni anno il capitale iniziale ed il rendimento dell'anno precedente. Il rendimento medio geometrico è in funzione del rendimento generato e del numero di periodi per il quale è effettuato l'investimento. A parità di periodi, il rendimento medio geometrico aumenterà all'aumentare del rendimento del portafoglio. Al contrario, a parità di rendimento, il rendimento medio geometrico aumenterà al diminuire del numero di periodi i detenzione dell'investimento.
Ti potrebbe interessare anche:
TWRR e MWRR Holding period return Absolute Return Total Return Rendimento medio (aritmetico)
Rendimento annualizzato (annualized return)

Partly paid note

Le partly paid note sono titoli obbligazionari nella quali il valore nominale viene aumentato nel tempo, a discrezione dell'emittente secondo i termini e le condizioni elencate nel prospetto informativo, e conseguentemente la sottoscrizione può avvenire in una o più rate.  

Warehouse receipt arrangement

Il warehousereceipt arrangementè un tipo di asset-based loan dove la garanzia del prestito è data dalle giacenze di magazzino. Nel warehousereceipt arrangement la proprietà delle rimanenze passa al creditore e le giacenze vengono trasferite presso un magazzino di terzi che ne mantiene la custodia. Nel momento della vendita, il denaro viene rimesso immediatamente al creditore.
Ti potrebbe interessare anche:
Inventory blanket lien Trust receipt arrangement

Trust receipt arrangement

Il trust receipt arrangementè un tipo di asset-based loan dove la garanzia del prestito è data dalle giacenze di magazzino. Nel trust receipt arrangement la proprietà delle rimanenze passa al creditore ma l’azienda ne mantiene il possesso su base fiduciaria. Nel momento della vendita, il denaro viene rimesso immediatamente al creditore.
Ti potrebbe interessare anche:
Inventory blanket lien Warehouse receipt arrangement

Country risk premium

Il country risk premium è il rischio che deriva dall'investire in un paese straniero. Il country risk premium si ha quando si investe nei mercati emergenti ed in via di sviluppo, ma anche quando si ha esposizione a  paesi sviluppati che vivono una situazione politica instabile. Il country risk premium può essere utilizzato per correggere il beta di un titolo quotato in un mercato straniero.
Ti potrebbe interessare anche:
Coefficiente beta (finanza)

Levered beta

In finanza, il levered beta è l'unlevered beta, ovvero il rischio di business del titolo, corretto per l'effetto della leva finanziaria dell'azienda in oggetto. Per un titolo non quotato, il levered beta è calcolato prendendo come riferimento il coefficiente beta di un'azienda quotata comparabile, si rimuove l'effetto della leva finanziaria per calcolare l'unlevered beta, ed infine si calcola il levered beta con la leva finanziaria della società oggetto di analisi.

Ti potrebbe interessare anche:

Unlevered beta
Coefficiente beta (finanza)

Unlevered beta

In finanza, l'unlevered beta rappresenta la sensibilità di un titolo ai movimenti di mercato, rimuovendo l'effetto della leva finanziaria, in modo che venga riflesso il solo rischio di business dell'attivo.  Per un titolo non quotato, l'unlevered beta è calcolato prendendo come riferimento il coefficiente beta di un'azienda quotata comparabile, per poi rimuovere l'effetto della leva finanziaria.

Ti potrebbe interessare anche:

Levered beta
Coefficiente beta (finanza)

Profitability index

Il profitability index è il rapporto tra il valore attuale netto e l'investito iniziale di un progetto. Il profitbaility index è utilizzato per avere un'idea della redditività di un nuovo progetto. Maggiore il profitability index, maggiore la redditività del progetto in relazione all'investimento iniziale.
Ti potrebbe interessare anche:
Payback period Payback period attualizzato Tasso di rendimento contabile

Classe di azioni a cambio parzialmente coperto (fondi)

Nei fondi, la classe di azioni a cambio parzialmente coperto è la classe che prevede solo per alcuni titoli, specificati nel prospetto informativo, la copertura valutaria, attraverso l'utilizzo di contratti derivati, tra la valuta base del fondo e la valuta del titolo, se diversa.
Ti potrebbe interessare anche:

Classe di azioni a cambio coperto (fondi)
Classe di azioni con esposizione valutaria (fondi)
Valuta base (fondi)

Fondi classe G

fondi classe G sono fondi per investitori retail che prevedono una commissione di ingresso a fronte di una commissione di gestione annuale più bassa rispetto alla classe per la quale non è prevista una commissione di ingresso. I fondi classe G prevedono la distribuzione di un dividendo annuale.
Ti potrebbe interessare anche:
Fondi classe E
Fondi classe I

Commissioni di vendita differita (fondi)

Nei fondi, le commissioni di vendita differita sono commissioni di uscita il cui importo varia in relazione alla lunghezza del periodo di detenzione del fondo. In linea generale, maggiore il tempo di detenzione del fondo, minore la commissione di uscita. Il prospetto delle commissioni di vendita differita è indicato nel prospetto informativo del fondo.
Ti potrebbe interessare anche:
Commissioni di rimborso (uscita) Fondi back-end load

Classe di azioni istituzionale (fondi)

Nei fondi, la classe di azioni istituzionale è la classe di azioni riservata ad investitori istituzionali, che prevede un investimento minimo che solitamente sia aggira intono ai €500.000 o €1.000.000 ed una commissione di gestione nettamente inferiore rispetto alla classe riservata gli investitori retail.
Ti potrebbe interessare anche:
Classe di azioni retail (fondi)

Classe di azioni retail (fondi)

Nei fondi, la classe di azioni retail è la classe di azioni riservata ai risparmiatori individuali, che prevede un investimento minimo che solitamente sia aggira intono ai €1.000 o €5.000 ed una commissione di gestione nettamente superiore rispetto alla classe riservata gli investitori istituzionali.
Ti potrebbe interessare anche:
Classe di azioni istituzionale (fondi)

Periodo di grazia (grace period)

Il periodo di grazia (grace period) è il periodo temporale che trascorre al decorrere della data di adempimento per il pagamento di interessi o rimborso, specificato nel prospetto informativo dell'obbligazione, entro il quale è possibile adempiere agli obblighi contrattuali senza che venga dichiarato il default dell'emittente.
Ti potrebbe interessare anche:
Eventi di default