Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2019

Non-investment grade

Non-investment grade è il merito creditizio di emittenti il cui rischio di default varia da moderato a estremamente probabile, e che conseguentemente risultano essere speculative e quindi non meritevoli del giudizio "investment grade". Convenzionalmente, le emissioni ed emittenti non-investment grade sono quelle che hanno un rating inferire al BBB- dato da agenzie di rating Standard & Poor's e Fitch, e Baa3 di Moody's. Il maggior rischio di credito deriva da diversi fattori che vanno dalla forte ciclicità del settore nel quale agisce l'azienda, che rende l'emittente vulnerabile a recessioni e rallentamenti economici, all'utilizzo di un'ampia leva finanziaria. Dato il maggiore rischio di default, le emittenti non-investment grade si trovano a dover pagare una cedola maggiore per compensare gli investitori del maggior rischio di credito. Per questo motivo le obbligazioni con un rating non-investment grade hanno un rendimento maggiore.  Ti

I-spread

L' I-spread rappresenta lo spread creditizio dato dalla differenza tra il rendimento di un'obbligazione con rischio di credito e il livello della curva interpolata dei rendimenti di un'obbligazione priva di rischio alla medesima scadenza. Sebbene la curva dei rendimenti possa essere calcolata utilizzando i rendimenti di obbligazioni governative (prive di rischio) quotate e di recente emissione, solitamente l'I-spread è calcolato utilizzando al curva dei tassi swap. OAS: option-adjusted spread G-spread Zero-volatility spread (Z-spread) CDS spread Spread duration

CDS spread

Il CDS spread rappresenta il rischio di credito dell'emittente oggetto del contratto CDS (Credit Default Swap). Nello specifico, il CDS spread è il tasso di interesse al di sopra del tasso di interesse monetario che viene pagato alla controparte per proteggersi dall’evento di credito specificato nel contratto CDS. Per il compratore del CDS, il CDS spread rappresenta il premio periodico necessario per proteggersi dal default dell'emittente oggetto di contratto. Per il venditore del CDS, il CDS spread rappresenta il rendimento necessario al di sopra del tasso monetario per poter assumersi il rischio di credito dell’emittente sottostante il CDS. Maggiore il CDS spread, maggiore il rischio di credito dell'emittente oggetto del CDS. Ti potrebbe interessare anche: CDS: Credit Default Swap OAS: option-adjusted spread Zero-volatility spread (Z-spread) G-spread

G-spread

Lo G-spread rappresenta lo spread creditizio dato dalla differenza tra il rendimento di un'obbligazione con rischio di credito ed un'obbligazione governativa (priva di rischio) quotata sul mercato con la medesima scadenza. Lo G-sprad è lo spread nominale, chiamato comunemente "spread". OAS: option-adjusted spread Zero-volatility spread (Z-spread) I-spread CDS spread Spread duration

Zero-volatility spread (Z-spread)

Lo zero-volatility spread (Z-spread) rappresenta lo spread creditizio che aggiunto al tasso di interesse privo di rischio, eguaglia il valore attuale dei flussi dell'obbligazione al prezzo di mercato. Quindi, lo Z-spread è lo spread  costante che viene aggiunto alla curva del tasso privo di rischio per ottenere il valore di mercato dell'obbligazione e rappresenta una misura implicita del rischio di credito di un'obbligazione. OAS: option-adjusted spread G-spread I-spread CDS spread Spread duration

Duration lunga

In finanza, la duration lunga espone a un maggior rischio di tasso di interesse, in quanto il prezzo dell'obbligazione sarà maggiormente sensibile ad un movimento parallelo della curva dei tassi di interesse. La duration lunga è una caratteristica delle obbligazioni a lungo termine. Data la loro maggiore sensibilità alle variazioni dei tassi di interesse, le obbligazioni con duration lunga offrono un potenziale di rendimento maggiore  nel caso di un ribasso dei tassi di interesse rispetto ad obbligazioni con scadenza minore, e allo stesso tempo espongono a un perdita potenziale maggiore nel caso di rialzo dei tassi di interesse. Ti potrebbe interessare anche: Rischio di tasso di interesse Duration corta (breve) Duration e duration modificata Duration negativa

Duration corta (breve)

In finanza, la duration corta, o breve, espone a un minor rischio di tasso di interesse, in quanto il prezzo dell'obbligazione sarà meno sensibile ad un movimento parallelo della curva dei tassi di interesse. La duration corta, o breve, è una caratteristica delle obbligazioni breve termine. Data la loro minore sensibilità alle variazioni dei tassi di interesse, le obbligazioni con duration corta offrono una migliore protezione da un rialzo dei tassi di interesse rispetto ad obbligazioni con scadenza maggiore. Ti potrebbe interessare anche: Duration lunga Rischio di tasso di interesse Duration e duration modificata Duration negativa

CCC-/Caa3 Rating

Il rating CCC-/Caa3 rappresenta il rating non-investment grade dato ad emittenti la cui capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie è in funzione di condizioni economiche favorevoli, e che complessivamente sono considerate meno solide rispetto  emittenti con rating CCC/Caa2. Il rating CCC- è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti la cui solidità finanziaria dipende da da condizioni economiche favorevoli, e che sono considerate con un merito creditizio inferiore rispetto alle emittenti con rating CCC/Caa2. Moody's fornisce un rating Caa3 a emittenti ritenute speculative con basso merito creditizio e un rischio di default molto alto, e giudicate complessivamente meno solide rispetto alla media delle emittenti che rientrano nella fascia di rating Caa. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 R

CCC+/Caa1 Rating

Il rating CCC+/Caa1 rappresenta il rating non-investment grade dato ad emittenti la cui capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie è in funzione di condizioni economiche favorevoli, ma che complessivamente sono considerate maggiormente solide rispetto  emittenti con rating CCC/Caa2. Il rating CCC+ è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti la cui solidità finanziaria dipende da da condizioni economiche favorevoli, ma che sono considerate con un merito creditizio maggiore rispetto alle emittenti con rating CCC/Caa2. Moody's fornisce un rating Caa1 a emittenti ritenute speculative con basso merito creditizio e un rischio di default molto alto, ma giudicate complessivamente più solide rispetto alla media delle emittenti che rientrano nella fascia di rating Caa. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BB

CCC/Caa2 Rating

Il rating CCC/Caa2 rappresenta il rating non-investment grade dato ad emittenti la cui capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie è in funzione di condizioni economiche favorevoli. Il rating CCC è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti la cui solidità finanziaria dipende da da condizioni economiche favorevoli. Moody's fornisce un rating Caa2 a emittenti ritenute speculative con basso merito creditizio e un rischio di default molto alto, e giudicate nella media delle emittenti che rientrano nella fascia di rating Caa. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rating B-/B3 Rating CCC+/Caa1 Rating CCC-/Caa3 Rating

B-/B3 Rating

Il rating B-/B3 è il rating non-investment grade dato ad emittenti che se esposte a condizioni settoriali, finanziarie e economiche avverse, probabilmente non saranno in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie, e che sono giudicate nel complesso meno solide rispetto all'emittente medio con rating B/B2. Il rating B- è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti momentaneamente in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie, ma la cui capacità finanziaria sarà fortemente ridotta qualora queste si trovino ad affrontare condizioni economiche avverse, e considerate nel complesso meno solide rispetto alle emittenti che rientrano nel rating B. Moody's fornisce un rating B3 a emittenti ritenute speculative, con un alto rischio di default, ma giudicate complessivamente meno solide rispetto all'emittente medio con rating B2. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating

B+/B1 Rating

Il rating B+/B1 è il rating non-investment grade dato ad emittenti che se esposte a condizioni settoriali, finanziarie e economiche avverse, probabilmente non saranno in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie, ma che sono giudicate nel complesso più solide rispetto all'emittente medio con rating B/B2. Il rating B+ è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti momentaneamente in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie, ma la cui capacità finanziaria sarà fortemente ridotta qualora queste si trovino ad affrontare condizioni economiche avverse, ma considerate nel complesso maggiormente solide rispetto alle emittenti che rientrano nel rating B. Moody's fornisce un rating B1 a emittenti ritenute speculative, con un alto rischio di default, ma giudicate complessivamente più solide rispetto all'emittente medio con rating B2. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1

B/B2 Rating

Il rating B/B2 rappresenta il rating non-investment grade dato ad emittenti che se esposte a condizioni settoriali, finanziarie e economiche avverse, probabilmente non saranno in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie. Il rating B è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti momentaneamente in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie, ma la cui capacità finanziaria sarà fortemente ridotta qualora queste si trovino ad affrontare condizioni economiche avverse, e sono considerate più vulnerabili rispetto ad emittenti non-investment grade con rating BB. Moody's fornisce un rating B2 a emittenti ritenute speculative, con un alto rischio di default, e giudicate nella media delle emittenti che rientrano nella fascia di rating B. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2

BB-/Ba3 Rating

Il rating BB-/Ba3 è il rating non-investment grade dato ad emittenti che se esposte a condizioni settoriali, finanziarie e economiche avverse, potrebbero non essere in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie, e che sono giudicate nel complesso meno solide rispetto all'emittente medio con rating BB/Ba2. Il rating BB+ è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch  con una inadeguata capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie, qualora queste si trovino ad affrontare condizioni economiche avverse, e giudicate nel complesso meno solide rispetto alle emittenti che rientrano nel rating BB. Moody's fornisce un rating Ba3 a emittenti ritenute speculative, con un sostanziale rischio di default, e giudicate complessivamente meno solide rispetto all'emittente medio con rating Ba2.  Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rati

BB+/Ba1 Rating

Il rating BB+/Ba1 è il rating non-investment grade dato ad emittenti che se esposte a condizioni settoriali, finanziarie e economiche avverse, potrebbero non essere in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie, ma che sono giudicate nel complesso più solide rispetto all'emittente medio con rating BB/Ba2. Il rating BB+ è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una inadeguata capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie, qualora queste si trovino ad affrontare condizioni economiche avverse, ma considerate nel complesso maggiormente solide rispetto alle emittenti che rientrano nel rating BB. Moody's fornisce un rating Ba1 a emittenti ritenute speculative, con un sostanziale rischio di default, ma giudicate complessivamente più solide rispetto all'emittente medio con rating Ba.  Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+

BB/Ba2 Rating

Il rating BB/Ba2 rappresenta il rating non-investment grade dato ad emittenti che se esposte a condizioni settoriali, finanziarie e economiche avverse, potrebbero non essere in grado di far fronte alle proprie passività finanziarie. Il rating BB è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una inadeguata capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie, qualora queste si trovino ad affrontare condizioni economiche avverse, ma sono comunque considerate meno vulnerabili rispetto ad altri emittenti non-investment grade con rating inferiori. Moody's fornisce un rating Ba2 a emittenti ritenute speculative, con un sostanziale rischio di default, e giudicate nella media delle emittenti che rientrano nella fascia di rating Ba. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 R

BBB/Baa2 Rating

Il rating BBB/Baa rappresenta il rating investment grade più basso ed è dato ad emittenti con una adeguata solidità finanziaria ma che hanno una maggiore probabilità rispetto ad emittenti investment grade di fascia superiore di veder peggiorare la propria situazione finanziaria nel caso di un peggioramento delle condizioni generali dell'economia.  Il rating BBB è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una adeguata capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie, sebbene siano maggiormente suscettibili a circostanze economiche avverse rispetto ad altre emittenti investment grade. Moody's fornisce un rating Baa2 a emittenti con un merito creditizio medio, con un rischio di default moderato, e giudicate nella media delle emittenti che rientrano nella fascia di rating Baa. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating

A/A2 Rating

Il rating A/A2  rappresenta il rating investment grade dato ad emittenti con una buona solidità finanziaria ma che, rispetto ad emittenti con un rating nella fascia AA/Aa e AAA/Aaa, sono complessivamente maggiormente suscettibili ad un peggioramento delle condizioni economiche. Il rating A è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una buona capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie, sebbene siano suscettibili a circostanze economiche avverse. Moody's fornisce un rating A2 a emittenti con un merito creditizio sopra la media, con un rischio di default relativamente basso, e complessivamente giudicate nella media della fascia di merito creditizio A. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rati

AA/Aa2 Rating

Il rating AA/Aa2 rappresenta il rating investment grade dato ad emittenti giudicate molto solide finanziariamente. Il rating AA è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una solida capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie. Moody's fornisce un rating Aa2 a emittenti con un elevato merito creditizio, con conseguente basso rischio di default, giudicate complessivamente nella media della fascia Aa. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rating B-/B3 Rating CCC+/Caa1 Rating CCC/Caa2 Rating CCC-/Caa3 Rating

BBB-/Baa3 Rating

Il rating BBB-/Baa3 è dato ad emittenti che hanno una minor solidità finanziaria rispetto all'emittente medio con rating BBB/Baa. Il rating BBB- è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch ad emittenti con una adeguata capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie, sebbene siano maggiormente suscettibili a circostanze economiche avverse rispetto ad altre emittenti investment grade, e che sono considerate nel complesso meno solide rispetto alla media delle emittenti che rientrano nel rating BBB. Moody's fornisce un rating Baa3 a emittenti con un merito creditizio medio, e conseguentemente un rischio di default moderato, che sono giudicate complessivamente meno solide rispetto all'emittente medio con rating Baa.  Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Ratin

BBB+/Baa1 Rating

Il rating BBB+/Baa1 è dato ad emittenti che hanno una maggior solidità finanziaria rispetto all'emittente medio con rating BBB/Baa. Il rating BBB+ è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch ad emittenti con una adeguata capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie, sebbene siano maggiormente suscettibili a circostanze economiche avverse rispetto ad altre emittenti investment grade, e che sono considerate nel complesso maggiormente solide rispetto alla media delle emittenti che rientrano nel rating BBB. Moody's fornisce un rating Baa1 a emittenti con un merito creditizio medio, e conseguentemente un rischio di default moderato, che sono giudicate complessivamente più solide rispetto all'emittente medio con rating Baa.  Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B

A-/A3 Rating

Il rating A-/A3 è dato ad emittenti che hanno una solidità finanziaria inferiore rispetto all'emittente medio con rating A. Il rating A- è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una buona solidità finanziaria per far fronte alle proprie passività finanziare, ma che sono comunque suscettibili ad un peggioramento delle condizioni economiche, e che sono considerate nel complesso meno solide rispetto alle emittenti medie che rientrano nel rating A. Moody's fornisce un rating A3 a emittenti con un merito creditizio sopra la media, con un rischio di default relativamente basso, e giudicate complessivamente meno solide rispetto all'emittente medio con rating A.  Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rat

A+/A1 Rating

Il rating A+/A1 è dato ad emittenti che hanno una maggior solidità finanziaria rispetto all'emittente medio con rating A. Il rating A+ è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una buona solidità finanziaria per far fronte alle proprie passività finanziare, ma che sono comunque suscettibili ad un peggioramento delle condizioni economiche, e che sono considerate nel complesso maggiormente solide rispetto alle emittenti che rientrano nel rating A. Moody's fornisce un rating A1 a emittenti con un merito creditizio sopra la media, con un rischio di default relativamente basso, e giudicate complessivamente più solide rispetto all'emittente medio con rating A.  Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rat

AA-/Aa3 Rating

Il rating AA-/Aa3 rappresenta il rating investment grade dato ad emittenti che hanno una solidità finanziaria inferiore all'emittente medio con rating AA/Aa. Il rating AA- è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti consuma solida capacità di far fronte alla proibire passività finanziarie ma complessivamente meno solide delle emittenti che rientrano nella fascia AA. Moody's fornisce un rating Aa3 a emittenti che hanno un elevato merito creditizio e che conseguentemente hanno un basso rischio di default, ma che sono giudicate complessivamente le meno solide delle emittenti con rating Aa. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rating B-/B3 Rating CCC+/Caa1 Rating CCC/Caa2 Rating CCC-/Caa3 Rating

AA+/Aa1 Rating

Il rating AA+/Aa1 rappresenta il rating investment grade appena inferiore al rating più alto (AAA/Aaa) ed è dato ad emittenti che hanno una maggior solidità finanziaria rispetto all'emittente medio con rating AA/Aa. Il rating AA+ è dato dalle agenzie Standard & Poor's e Fitch a emittenti con una forte capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie e maggiormente solide rispetto alle emittenti che rientrano nel rating AA. Moody's fornisce un rating Aa1 a emittenti con un elevato merito creditizio, e quindi con basso rischio di credito, e giudicate complessivamente più solide rispetto all'emittente medio con rating Aa. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AAA/Aaa Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rating B-/B3 Rating CCC+/Caa1 Rating CCC/Caa2 Ratin

AAA/Aaa Rating

Il rating AAA/Aaa rappresenta il più alto merito creditizio dato ad un'emittente. Standard & Poor's e Fitch utilizzano il rating AAA per gli emittenti estremamente solidi finanziariamente, con ampia capacità di far fronte alle proprie passività finanziarie. Il rating Aaa è invece utilizzato da Moody's per le emittenti della più alta qualità soggette quindi al minor rischio di credito. Ti potrebbe interessare anche: Agenzie e società di rating: cosa sono AA+/Aa1 Rating AA/Aa2 Rating AA-/Aa3 Rating A+/A1 Rating A/A2 Rating A-/A3 Rating BBB+/Baa1 Rating BBB/Baa2 Rating BBB-/Baa3 Rating BB+/Ba1 Rating BB/Ba2 Rating BB-/Ba3 Rating B+/B1 Rating B/B2 Rating B-/B3 Rating CCC+/Caa1 Rating CCC/Caa2 Rating CCC-/Caa3 Rating

Positive convexity

La positive convexity si ha quando la variazione di prezzo al rialzo nel caso di una diminuzione dei tassi di interessi è maggiore rispetto alla variazione di prezzo al ribasso che si avrebbe qualora i tassi di interessi salgono, per un movimento dei tassi di interesse di ugual misura (ad esempio +1 e -1).  La convexity positiva è un attributo fortemente apprezzato dagli investitori obbligazionari, per questo motivo solitamente queste obbligazioni vengono scambiate a prezzi superiori rispetto ad obbligazioni che non mostrano una convexity positiva. Ti potrebbe interessare anche: Convexity Effective convexity Negative convexity

Effective convexity

L'effective convexity rappresenta la variazione della duration effettiva al variare dei tassi di interesse  e viene utilizzata per calcolare la convexity di obbligazioni che incorporano opzioni come le obbligazioni callable e putable.  Ti potrebbe interessare anche: Convexity Negative convexity Positive convexity Obbligazioni callable e putable

Negative convexity

La negative convexity si ha quaado la funzione tra il prezzo dell'obbligazione e i tassi di interesse è concava, Obbligazioni che presentano una negative convexity perderanno valore al diminuire dei tassi di interesse. Titoli obbligazionari caratterizzati da negative convexity sono le obbligazioni callable, dove il rischio che l'emittente ritiri l'obbligazione ad un prezzo predefinito non permette al l'obbligazione callable di aumentare di valore al calare dei tassi di interesse, e le mortgage-backed securities (MBS), dove al diminuire dei tassi di interesse i mutuatari estingueranno anticipatamente il mutuo e gli investitori in MBS si troveranno reinvestire il capitale a tassi inferiori.  Ti potrebbe interessare anche: Convexity Effective convexity Positive convexity Obbligazioni callable e putable MBS: Mortgage-Backed Securities

Convexity

In finanza, la convexity rappresenta la curva della relazione tra il prezzo di un'obbligazione ed i tassi di interesse, definendo la convessità della funzione prezzo. Rispetto alla duration, la convexity fornisce una migliore approssimazione della variazione di prezzo data una variazione del tasso di interesse, in quanto non  rappresenta un'approssimazione lineare, ma tiene conto della curvatura della funzione prezzo, la quale influisce sulla sensibilità che questo ha alle variazioni del tasso di interesse. A parità di condizioni, nel caso di un calo dei tassi di interesse, un titolo obbligazionario che presenta una maggiore convexity tenderà ad apprezzarsi di più rispetto ad un'obbligazione con una convexity inferiore. Allo stesso tempo, nel caso di un aumento dei tassi di interesse, un'obbligazione con maggiore convexity perderà meno valore rispetto d un titolo con convexity inferiore.  La convexity di un'obbligazione è influenzata da fattori come la sca

Duration drift

La duration drift consiste nel continuo decremento della duration di un titolo obbligazionario durante la propria vita, ovvero nel periodo temporale che va dall'emissione alla scadenza. La duration drift si verifica per l'effetto del continuo avvicinamento alla scadenza fissa del titolo obbligazionario con il passaggio del tempo, che causa una continua diminuzione della vita residua del titolo e conseguentemente della duration. Ti potrebbe interessare anche: Duration e duration modificata Duration gap Duration negativa Spread duration

Principal only (PO) tranche CMO

I principal only tranche CMO sono CMO dove viene distribuita agli investitori la sola quota capitale della rata pagata dai mutuatari del portafoglio mutui a garanzia. I principal only tranche CMO hanno una bassa sensibilità al prepayment risk dei mutui sottostanti. Infatti, al diminuire dei tassi di interesse, un maggior numero di mutuatari estingueranno anticipatamente il mutuo per trarre vantaggio dei tassi di interesse inferiori, e conseguentemente aumenterà il flusso della quota capitale, causando un aumento del valore dei principal only tranche CMO.  Allo stesso tempo, all'aumentare dei tassi di interesse, i mutuatari difficilmente estingueranno il mutuo anticipatamente, in questo modo il flusso della quota capitale continuerà per un periodo più lungo rispetto a quello stabilito, diminuendo il valore dei principal only tranche CMO. Per questo motivo i principal only tranche CMO hanno una duration maggiore rispetto al portafoglio di mutui a garanzia, e nello stesso tempo con

Duration negativa

La duration negativa si ha quando il prezzo di uno strumento obbligazionario si muove nella stessa direzione dei tassi di interesse: se i tassi di interesse salgono, aumenta i prezzo dello strumento; se i tassi di interesse scendono, il prezzo dello strumento cala. La duration negativa è quindi una caratteristica che pochi strumenti obbligazionari hanno. Un esempio di strumenti obbligazionari con duration negativa intrinseca nella loro natura sono gli interest only collateralized mortgage obligation (CMO). Al di fuori di poche eccezioni, la duration negativa si costruisce utilizzando strumenti derivati su tassi di interesse come esempio future e swap su tassi. Ti potrebbe interessare anche: Interest only (IO) tranche CMO Duration e duration modificata

Interest only (IO) tranche CMO

Gli interest only tranche CMO sono CMO dove viene distribuita agli investitori la sola quota interesse della rata pagata dai mutuatari del portafoglio mutui a garanzia. Gli interest only tranche CMO sono fortemente sensibili al prepayment risk dei mutui sottostanti. Infatti, al diminuire dei tassi di interesse, un maggior numero di mutuatari estingueranno anticipatamente il mutuo per trarre vantaggio dei tassi di interesse inferiori, e conseguentemente terminerà il flusso della quota interessi, causando una diminuzione del valore degli  interest only tranche CMO. Allo stesso tempo, all'aumentare dei tassi di interesse, i mutuatari difficilmente sceglieranno di estinguere il mutuo anticipatamente, in questo modo il flusso della quota interessi continuerà per un periodo più lungo rispetto a quello stabilito, aumentando il valore degli interest only tranche CMO.  Per questo motivo gli interest only tranche CMO hanno una duration negativa, ovvero hanno una relazione inversa con l'

Balance sheet CDO

Balance sheet CDO sono CDO strutturati per soddisfare il desiderio di banche e istituzioni finanziarie, che hanno erogato mutui e prestiti, di rimuovere dal proprio bilancio alcuni titoli di credito, per motivi che vanno dall'ottenere liquidità da reinvestire alla riduzione del rischio del proprio attivo.  I balance sheet CDO possono essere strutturati come cash-flow CDO, dove il flusso di cassa dei mutui cartolarizzati ripagano le tranche emesse, oppure possono essere strutturati come CDO sintetici, in questo caso non c'è il trasferimento fisico dei titoli ma solo il trasferimento del rischio attraverso l'utilizzo dei CDS (Credit Default Swap). Il merito creditizio dei titoli che  compongono il portafoglio dei balance sheet CDO è elevato. Ti potrebbe interessare anche: CDO sintetici Cash Flow CDO Market Value CDO Arbitrage CDO CDO: Collateralized debt obligation

Arbitrage CDO

Gli arbitrage CDO sono CDO strutturati per trarre profitto dalla differenza tra il rendimento del portafoglio titoli acquistati dal CDO e l'interesse pagato sulle tranche emesse per acquistare i  titoli. Maggiore il rendimento dei titoli del portafoglio, maggiore il rendimento delle tranche subordinate e dell'equity, le quali hanno una esposizione con leva al rendimento del portafoglio. Dato l'obiettivo di catturare lo spread tra il rendimento del portafoglio e la cedola pagata sulle tranche emesse, il portafoglio titoli degli arbitrage CDO è solitamente composto da titoli con basso merito creditizio. Ti potrebbe interessare anche: Cash Flow CDO Market Value CDO Balance sheet CDO CDO: Collateralized debt obligation

Market Value CDO

I market value CDO sono CDO che prevedono la gestione dinamica del portafoglio, compresa la vendita dei titoli, per ripagare le tranche emesse. Nei market value CDO, la capacità di ripagare le tranche è fortemente correlata alle capacità gestionali del CDO manager e al valore di mercato dei titoli del portafoglio. Il portafoglio titoli dei market value CDO sarà gestito con l'obiettivo di pagare periodicamente gli interessi e di rimborsare il capitale a scadenza. Nei market value CDO, il valore nominale delle tranche emesse non equivale al valore di mercato del portafoglio al momento dell'emissione, ma corrisponde al valore di mercato dei singoli titoli rettificato al ribasso, tenendo conto di variabili quali volatilità, liquidità e altri fattori.   Ti potrebbe interessare anche: Cash Flow CDO Arbitrage CDO CDO sintetici CDO: Collateralized debt obligation

Cash Flow CDO

I cash flow CDO sono CDO che ripagano le tranche emesse con i flussi di cassa, interessi e rimborso, generati dal portafoglio di titoli a garanzia. Le varie tranche emesse da un cash flow CDO hanno una diversa esposizione al rischio di credito del portafoglio di titoli a garanzia e conseguentemente un diverso profilo di rischio. I pagamenti derivanti da un cash flow CDO sono fatti a cascata, con i primi flussi di cassa che vengono utilizzati per pagare le senior tranche per poi scendere fino alla junior tranche. Solo quando la tranche senior è stata soddisfatta si passa alla tranche subordinata. Conseguentemente, in un cash flow CDO, la tranche senior ha un racing migliore rispetto alle tranche subordinate. Ti potrebbe interessare anche: Market Value CDO Arbitrage CDO CDO sintetici CDO: Collateralized debt obligation

Planned Amortization Class (PAC) Tranche CMO

Le planned amortization class (PAC) tranche CMO sono CMO il cui flusso di pagamenti avviene attraverso un piano di rimborso dei mutui prestabilito, che rientra all'interno di un range di  stime dei possibili rimborsi anticipati dei mutuatari. Per distribuire il contraction risk e l'extension risk, il PAC CMO prevede una PAC tranche e una support tranche. Fino a quando i rimborsi rientrano nella fascia prestabilita, le planned amortization class (PAC) tranche offrono flussi di cassa prevedibili in quanto l'extension risk e il contraction risk sono assorbiti dalle support tranche. Nel PAC CMO, la support tranche assorbe l'extension risk non ricevendo nessun flusso di cassa dai mutui fino a quando la PAC tranche non incassa il pagamento prefissato. Allo stesso tempo, la support tranche assorbe il contraction risk della PAC tranche, incassando i pagamenti in eccesso a quanto prestabilito. Maggiore è il valore di emissione della support tranche, maggiore è il livello di pr

Bespoke CDO

I bespoke CDO sono  CDO strutturati  in  base alle richieste specifiche di un singolo investitore. Nei bespoke CDO, l'investitore può quindi  scegliere i titoli nel quale il bespoke CDO sarà esposto, se l'esposizione è al rialzo o al ribasso, la leva finanziaria, la valuta di emissione, la scadenza e altre caratteristiche. Dato l'elevato livello di personalizzazione, i bespoke CDO emettono una solo tranche, a differenza dei CDO tradizionali. I bespoke CDO sono strumenti estremamente complessi  e sono rivolti solo ad investitori istituzionali altamente qualificati. Ti potrebbe interessare anche: BTO: Bespoke tranche opportunity CDO: Collateralized debt obligation

FRN: Floating-Rate Note

Le floating-rate note (FRN) sono obbligazioni a tasso variabile la cui cedola varia in base ad un tasso di riferimento. La cedola delle floating-rate note è data da il tasso di riferimento più uno spread, che rimane costante durante la vita dell'obbligazione. Le floating-rate note resettano la cedola ad intervalli regolari, solitamente trimestralmente.  Dato che la cedola segue i tassi di mercato, le floating-rate note espongono al rischio di tasso di interesse solo nell'intervallo di tempo che passa tra le due date di reset della cedola. Per questo motivo, le floating-rate note hanno una bassa sensibilità alle variazioni dei tassi di interesse con una duration prossima allo zero. Le floating-rate note sono comunque esposte al rischio di credito dell'emittente. Ti potrebbe interessare anche: Obbligazioni a tasso variabile Variable rate note Fixed-to-float bond Ratchet floater bond Target redemption note

Target redemption note

Le target redemption note sono obbligazioni a tasso variabile che sono rimborsate anticipatamente quando il totale degli interessi pagati raggiunge una soglia prefissata. Dato il rischio di rimborso anticipato ad un prezzo prefissato, le target redemption note solitamente offrono una cedola superiore rispetto ad obbligazioni  a tasso variabile comparabili. Ti potrebbe interessare anche: Obbligazioni a tasso variabile FRN: Floating-Rate Note

Ratchet floater bond

I ratchet floater bond sono obbligazioni a tasso variabile dove la cedola pagata può solo diminuire rispetto ala cedola iniziale e una volta ridotta, non può essere rivista al rialzo. Di conseguenza, all'emissione, un ratchet floater bond paga una cedola di molto superiore ad un'obbligazione a tasso variabile comparabile per compensare l'investitore del declino della cedola nel tempo. Allo stesso tempo, i ratchet bond offrono all'investitore la possibilità di rivendere l'obbligazione all'emittente ad un prezzo prefissato solamente quando la cedola viene ricalcolata.  Ti potrebbe interessare anche: Obbligazioni a tasso variabile Obbligazioni con cap e floor FRN: Floating-Rate Note

Range-accrual note

Le range accrual note sono obbligazioni strutturate in cui interessi si accumulano a tassi differenti a seconda che l'indice di riferimento, solitamente un tasso monetario, stia o meno all'interno di un determinato range. Il range è creato vendendo una serie di opzioni binarie con sottostante il tasso di riferimento. La vendita delle opzioni binarie permette di incassare il premio e quindi di conseguire un tasso superiore al tasso di mercato fino a quando il valore del sottostante è inferiore al prezzo di esercizio dell'opzione binaria. Nello specifico, per i giorni in cui il tasso di riferimento è all'interno del range predeterminato, le obbligazioni accumuleranno un tasso di interesse pari al valore massimo del range. Al contrario, quando l'indice di riferimento sarà al di fuori del range predeterminato, le range accrual note accumuleranno interessi con un valore pari al limite inferiore del range, solitamente pari a 0.  Le range-accrual note hanno la po

Non-conforming loan

I non-conforming loan sono i prestiti e i mutui che formano il portafoglio a garanzia dei non-agency RMBS. I conforming loan non rispettano nessuno standard qualitativo minimo e per questo motivo non possono essere garantiti dalle agenzie governative. Ti potrebbe interessare anche: Conforming loan non-agency RMBS

Conforming loan

I conforming loan sono i prestiti conformi a formare il pool di mutui a garanzia delle agency RMBS. I conforming loan devono rispettare standard qualitativi minimi, come un loan-to-value ed un ammontare erogato massimo. Ti potrebbe interessare anche: Agency RMBS Non-conforming loan

Fixed-to-float bond

I fixed-to-float bond sono obbligazioni ibride che combinano le caratteristiche di obbligazioni a tasso fisso e a tasso variabile, pagando una cedola fissa fino ad una data prefissata, per poi pagare una cedola variabile. I fixed-to-float bond presentano un rischio di tasso di interesse inferiore rispetto ad un'obbligazione a tasso fisso di pari durata, in quanto l'esposizione al rischio di tasso di interesse si ha fino alla data di reset da tasso fisso a tasso variabile. Di conseguenza la duration effettiva di un fixed-to-float bond è inferiore rispetto alla duration di un'obbligazione a tasso fisso di pari durata. I fixed-to-float bond possono essere callable, generalmente alla data di reset da tasso fisso a tasso variabile.  Ti potrebbe interessare anche: Obbligazioni a tasso variabile FRN: Floating-Rate Note Obbligazioni callable e putable Duration e duration modificata

Servicer (cartolarizzazione)

Nella cartolarizzazione, il servicer, dietro il pagamento di una commissione, ha il compito di riscuotere le rate mensili dei mutui, gestire il trasferimento del denaro dal mutuatario al detentore del mutuo cartolarizzato, effettuare operazioni di recupero crediti e pignorare l'immobile a garanzia qualora il mutuatario non riesca a rimborsare il mutuo.  Ti potrebbe interessare anche: Originator - cartolarizzazione (finanza) Multioriginator - cartolarizzazione (finanza) Arranger - cartolarizzazione (finanza) Sub-servicer (cartolarizzazione) Cartolarizzazione: cos'è e come funziona Cartolarizzazione sintetica