Passa ai contenuti principali

ICOs: Initial Coin Offerings


La mania per le criptovalute sta spingendo le start up a utilizzare nuove metodologie di raccolta di capitale per proseguire nella loro crescita: non più le IPOs (Initial Publc Offerings) ma le ICOs (Initial Coin Offerings).



Initial Coin Offerings (ICOs): Cosa sono? 

Le ICOs (Initial Coin Offerings) sono un metodo di finanziamento che molte start up stanno iniziando ad utilizzare per raccogliere capitale. La colonna portante di questo processo è sempre la tecnologia blockchain, la stessa sulla quale si fonda Bitcoin.
Gli investitori investono il proprio capitale ed in cambio ricevono una nuova valuta digitale emessa dall'azienda che si sta finanziando. La nuova valuta emessa sarà la valuta che l'impresa utilizzerà per il proprio funzionamento interno e per vendere i propri prodotti e servizi.
Se l'impresa ha successo, il valore della moneta virtuale da lei utilizzata dovrebbe salire, consentendo agli investitori di guadagnare non attraverso l'aumento del prezzo delle azioni, ma grazie all'apprezzamento della valuta.

Le Initial Coin Offerings e le Initial Public Offerings

Le IPOs (Initial Public Offerings) rappresentano da sempre la metodologia principale attraverso la quale le imprese raccolgono gran parte del loro capitale per finanziare la propria crescita.  Dopo un processo molto regolamentato, la società che si finanzia atteraverso una IPO viene quotata in borsa e gli investitori in cambio ottengono un'azione, che si configura come un diritto di proprietà sull'azienda che emette tali azioni. Nelle ICOs non esiste un processo regolamentato che porta l'azienda ad emettere valuta virtuale e i diritti che si configurano non sono paragonabili ad una IPO. Quello che si acquista è una nuova moneta virtuale, non si ha diritto sulla società in sé e la trasparenza data da queste è molto limitata. 

Initial Coin Offerings, Cina e Paris Hilton

Dopo essersi interessata ai Bitcoin e al loro scambio all'interno dei confini cinesi, la banca centrale cinese ha focalizzato la propria l'attenzione sulle ICOs. Con gli investitori retail che si sono letteralmente lanciati, senza conoscerne i rischi, in questa nuova forma di investimento, la banca centrale ha deciso di bandirli. Paris Hilton, invece, si è dimostrata molto ottimista sulle ICOs, comunicando la propria partecipazione alla ICO di LydianCoin, che permetterà di acquistare servizi di marketing digitale. 

Commenti

Post popolari in questo blog

CDO sintetici

I CDO sintetici sono una tipologia particolare di CDO. Come i tradizionali CDO, i CDO sintetici trasferiscono il rischio di credito di un paniere di titoli di debito a garanzia del CDO ai detentori delle varie classi del CDO sintetico. Nei CDO sintetici, a differenza dei tradizionali CDO, i titoli di debito non sono detenuti “fisicamente” dalla società veicolo, ma l’esposizione è “sintetica” ed è ottenuta attraverso l’utilizzo di derivati di credito come i CDS (credit default swap).
I CDO sintetici, a differenza dei CDO tradizionali, non passano i flussi di cassa dei titoli di debito a garanzia e non vi è una gestione attiva da parte del CDO manager, ma vi è la sola esposizione al rischio di credito del paniere di riferimento attraverso la vendita di CDS. I CDO sintetici hanno origine dalla cartolarizzazione sintetica, che è utilizzata dalle banche per trasferire il solo rischio di credito di mutui e prestiti senza il trasferimento effettivo egli stessi.
Il CDO sintetico prevede la cost…

Rischio sistematico e idiosincratico

Il rischio di un titolo può essere visto come la somma tra il rischio sistematico e il suo rischio idiosincratico. Attraverso un portafoglio ben diversificato, è possibile eliminare il rischio non sistematico ed avere esposizione al solo rischio di mercato. Rischio sistematico Il rischio sistematico è il rischio che non può essere eliminato, neanche con la diversificazione di portafoglio, e rappresenta il rischio generale del mercato. Il rischio sistematico è relativo a fattori come ad esempio il livello dei tassi di interesse e l'inflazione. Il rischio sistematico è rappresentato dal beta. Rischio idiosincratico (non-sistematico)  Il rischio  idiosincratico  è il rischio non sistematico, ovvero  è il rischio specifico del titolo, che può essere eliminato inserendo il titolo in un portafoglio con altri titoli con cui ha una bassa correlazione. Attraverso la diversificazione, il rischio idiosincratico viene eliminato e il portafoglio è esposto al solo rischio sistematico.
Ti poter…

Outperform (azioni - borsa - finanza)

Outperform è la raccomandazione data dagli analisti quando il price target a 12 mesi dell'azione in esame genera un rendimento superiore al rendimento del mercato, e per questo motivo ne  viene raccomandato l'acquisto. Outperform è equivalente alla raccomandazione buy.
Ti potrebbe interessare anche:

Market perform (azioni - borsa - finanza)
Underperform (azioni - borsa - finanza)